Image

Mario Soldati: ritratto in movimento.

Anche la Calabria partecipa alle celebrazioni del centenario della nascita del grande cineasta.

La comunicazione di eventi richiede capacità di individuare elementi forti di distinzione e di attirare il pubblico attraverso una strategia adeguata. La trovata unica e l’invenzione che sorprende è ciò che rende efficace e funzionale la comunicazione delle manifestazioni culturali. L’identità grafica di Mario Soldati: ritratto in Movimento è tra questi. L'evento si è svolto nel 2006 ed è stato inserito nel corso delle celebrazioni del centenario della nascita dello scrittore e cineasta torinese coinvolgendo istituzioni, organizzazioni e associazioni, attraverso una serie di appuntamenti riguardanti cinque aree tematiche: la letteratura, il cinema, la televisione, il gusto e il territorio. La relazione tra il “grande descrittore dell’Italia del Novecento” e il territorio, risale agli Anni Settanta ed è legato al volume “Vino al vino” edito da Mondadori – un reportage sulla civiltà rurale e gastronomica, in cui l’autore fornisce, tra le altre cose, uno spaccato del Savuto e della sua tradizione enologica. Vino al vino non è un libro sul vino, ma sulla natura, sulle persone, sui gusti delle popolazioni, alla ricerca non del vino migliore ma di quello più genuino. L’avvenimento si è inserito nel progetto promosso dal Comitato Nazionale per le celebrazioni di Mario Soldati che ha previsto eventi di alto profilo culturale.

Image
Image

Omaggio a Mario Soldati nel centenario della nascita.

Image Image Image

Mario Soldati, viaggiatore in Calabria, venne a Rogliano per conoscere il vino Savuto.

Image