Il Sud e le sue minoranze linguistiche nei viaggi di un’intellettuale italo-francese: Maria Brandon-Albini.

Maria Brandon Albini è una scrittrice italiana naturalizzata francese tra gli esponenti di maggior rilievo degli studi meridionalistici del secondo dopoguerra. Stabilendosi definitivamente a Parigi e svolgendovi l’attività di lettrice e docente di lingua, storia e letteratura italiana presso le università di Tours e di Poitiers, fornendo in tal modo un imprescindibile contributo alla diffusione oltralpe dei classici della letteratura italiana. Profondamente interessata alla questione meridionale, dal 1954 fino ai primi anni Settanta ha condotto indagini giornalistiche e ricerche sociologiche in Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna e Campania, dove ha documentato i tratti significativi del tessuto sociale e della cultura materiale del Sud, raccogliendo inoltre una preziosa documentazione delle tradizioni orali dei ceti subalterni.

A questa importante figura è stato dedicato l’evento dell’Alliance che si è tenuto presso Villa Rendano a Cosenza.

Guarda gli altri lavori curati per l’Alliance Française di Cosenza >>